Come scegliere e abbinare i colori delle pareti di casa

Il colore delle pareti di casa spesso viene scelto in base alle proprie preferenze, senza pensare però a come si possa abbinare ai mobili o ad altri elementi della casa.

Se scegli i tuoi colori preferiti per dipingere le pareti, il risultato è assicurato… O forse no?

In realtà, è proprio così che nascono di solito quegli errori che portano le persone a essere insoddisfatte della propria casa, senza neppure capire bene perché.

Sai che i diversi colori stimolano sensazioni differenti nelle persone e influenzano la percezione delle singole stanze?

Non solo: anche il modo in cui il colore delle pareti dialoga con quello dei mobili e degli altri elementi presenti nella casa può darti un risultato finale completamente diverso da quello che ti eri immaginato.

Per capirci meglio, se pitturassi le pareti della camera da letto con un colore molto acceso, il tuo sonno non sarebbe tranquillo e rilassato. Forse inizieresti a fare fatica ad addormentarti senza sapere il motivo!

Se pitturassi le pareti della stessa camera con un colore più tenue e pastello, come l’azzurro, il tuo sonno sarebbe più rilassato e profondo. Questo, naturalmente, se tutto l’ambiente è armonico.

colore pareti verde

Per questo motivo, non si dovrebbe mai basare la scelta del colore solo ed esclusivamente sul gusto personale: il colore deve essere frutto di una progettazione che tiene conto di tutti gli elementi presenti nella stanza.

In questo articolo ti suggeriremo alcune idee per abbinare i colori delle pareti di casa tua, evitando errori che ti potrebbero apparire ininfluenti i primi giorni, ma che potrebbero portarti in poco tempo addirittura a odiare la tua casa!

Come scegliere i colori delle pareti di casa

Analizziamo insieme i colori principali.

  • Grigio: molto gettonato negli ultimi anni dato che viene spesso associato ad un arredo moderno. Dona all’ambiente un certo stile ed eleganza. Utilizzare questo colore però, non è facile! Qui trovi alcuni consigli: https://www.abitativo.it/interni-case-accoglienti-eleganti-color-grigio-pareti/
  • Bianco: è considerato il colore neutro per eccellenza, dona spazio e luminosità all’ambiente.
  • Giallo: molto utilizzato nei salotti, nelle cucine e negli studi poiché si tratta di un colore molto luminoso, che stimola concentrazione e socializzazione.
  • Rosso: da evitare nelle camere da letto, perché è un colore molto vivace che trasmette forza ed energia. Adatto a spazi di transito, come il corridoio o l’atrio.
  • Blu: colore che tranquillizza e rilassa. Spesso viene utilizzato nelle camere da letto e nei bagni.
  • Rosa: colore che viene utilizzato spesso nelle camere perché trasmette un’atmosfera calda e dolce. Talvolta viene utilizzato nei salotti con uno stile vintage.

colore pareti rosa

  • Verde: viene considerato un colore neutro (contro tutte le aspettative) dal momento che trasmette equilibrio e tranquillità. Viene utilizzato spesso per dipingere cucine, soggiorni, camere da letto e bagni.
  • Viola: viene spesso considerato come il colore dello spirito, infatti è molto utilizzato per dipingere le camere da letto, soggiorni e uffici, luoghi del riposo o della concentrazione.

colore pareti viola
Conoscere le caratteristiche che ti abbiamo elencato in questo paragrafo è fondamentale, ma non basta per effettuare una scelta soddisfacente riguardo al colore della tua casa.

• Quali sono le dimensioni della stanza?
• È luminosa o piuttosto buia?
• Come viene utilizzata?
• Quali sono gli altri colori presenti (finiture, pavimenti, mobili, complementi d’arredo)?
• In che modo viene illuminata?
• Che forma ha la stanza?
Queste sono solo alcune delle domande fondamentali per capire quale colore scegliere!

Come Abbinare i colori delle pareti di casa con l’arredamento

Saper abbinare nel modo giusto i colori delle pareti con i pavimenti e l’arredamento di casa richiede una profonda conoscenza dei principi del colore e dell’interior design. Per questo motivo ti sconsigliamo il fai da te, se vuoi evitare disastri cromatici all’interno della tua casa.

Ecco alcune linee guida generali che è utile conoscere.

  • Grigio: questo colore, dando l’idea di essere un po’ spento, va solitamente accostato a dei colori brillanti e vivi come il bianco, il verde, il giallo e l’arancione.
  • Bianco: il bianco essendo il colore neutro per eccellenza può essere accostato a qualunque colore.
  • Giallo: il giallo, colore molto luminoso, può essere abbinato a colori come il marrone legno e il bianco.
  • Rosso: questo colore è molto vivace perciò va accostato a colori neutri come il nero e il bianco, perché altrimenti si rischierebbe di appesantire l’ambiente.
  • Blu: il colore blu viene spesso associato a un arredamento in legno o a degli elementi in argento, per creare ambienti dallo stile classico ed elegante. Tra le tonalità più amate vi è il Classic Blue, indicato da Pantone come colore dell’anno 2020.

colore pareti blu

  • Rosa: il rosa viene spesso abbinato al bianco e talvolta, per dare uno stile retrò viene abbinato al color marrone legno. Risulta molto raffinato anche se abbinato al rame, all’oro e all’argento.
  • Verde: gli abbinamenti migliori per questo colore, oltre al classico marrone legno e al bianco, sono il giallo e il grigio.

colore pareti verde

  • Viola: questo colore non è mai facile da abbinare ma i colori d’arredamento migliori sono il bianco, legno colorato e il nero.

Se invece siete amanti della carta da parati, ecco qualche altro consiglio per non commettere errori nella definizione dello stile delle tue pareti: https://www.abitativo.it/decorare-casa-carta-da-parati/.

Rispettare queste regole non ti dà la garanzia che la tua casa risulti armonica: occorre anche sapere in che modo bilanciare tra loro i diversi colori.

3 regole per arredare la tua casa con armonia

Come dicevamo nel paragrafo precedente, non è semplice riuscire ad abbinare i colori della propria casa. Ci sono delle regole base che dovrebbero essere prese in considerazione. In questo paragrafo ti spieghiamo le principali.

Regola “60-30-10”

Uno degli errori più comuni nei quali cade chi decide di arredare casa in autonomia è quello di riflettere sulla scelta dei colori, senza però soffermarsi sulla loro distribuzione all’interno dell’ambiente.

Uno dei principi fondamentali da conoscere è la regola “60-30-10”:

1. Decora il 60% della stanza con il colore dominante
2. Decora il 30% della stanza con il colore secondario
3. Usa il colore rimanente come accento nel 10% dello spazio.

Quando si scelgono i colori per le pareti, è importante che le tinte appartenenti alle categorie dei colori freddi, caldi e neutri si bilancino in modo armonico.

Coordinare i colori

In linea generale, è importante bilanciare i colori in modo tale che a quello dominante vengano abbinati non più di tre diversi toni contrastanti. Ecco tutte le possibilità a tua disposizione:

Tono su tono
Si può decorare la stanza con un colore unico, ma con un approccio tono su tono si possono utilizzare anche delle sfumature diverse dello stesso colore e ottenere un effetto cromatico coerente e vivace allo stesso tempo.

colore pareti casa

Complementare
Se si amano i contrasti, questa è la possibilità più adatta. Si può scegliere di puntare tutto su una coppia di colori complementari, come il rosso e il verde, il blu e il giallo oppure bianco e nero. In questo modo si ottengono ambienti dalla forte personalità e dal sapore creativo.

Armonia in 3 colori
Se si ha un ambiente molto largo ma con scarsa profondità, si possono dipingere le pareti laterali con tonalità più scure rispetto a quella di fondo, del soffitto e del pavimento. Si tratta di un’armonia che si fonda sul contrasto, ideale per ambienti dal carattere moderno e deciso.

Policromia
Si tratta di una scelta di tre colori adiacenti, come i tre toni che vanno dal verde all’azzurro o dal rosso all’arancione. In questo caso l’ambiente può risultare ingentilito dalla vicinanza cromatica degli elementi posti al suo interno. Il suo impatto risulta meno vivace rispetto all’armonia a tre fondata sui contrasti.

I colori utilizzati per modellare l’ambiente

Sapevi che i colori, oltre a decorare gli ambienti, li modellano?

Ebbene sì!

Il rosso, ad esempio, fa apparire gli spazi più piccoli, perciò è meglio evitarlo nelle stanze di piccole dimensioni ma è indicato se desideri dipingere una stanza molto grande rendendola apparentemente più raccolta.

Per questo motivo è importante valutare non solo quali toni utilizzare, ma anche come distribuirli all’interno dell’ambiente.

Soffitto basso
Per far sembrare il soffitto più alto, si deve dipingere le pareti in modo uniforme e il soffitto con una tonalità più chiara.

Stanza profonda
Per allargare una stanza stretta e profonda bisogna dipingere le pareti laterali con un colore chiaro e usare una tonalità più scura per la parete di fondo.

Stanza piccola e buia
Se una stanza è piccola e buia, bisogna dipingere il soffitto dello stesso colore del pavimento e dipingere le pareti laterali con tonalità più chiare.

Stanza larga e poco profonda
Per rendere una stanza più profonda bisogna dipingere le pareti laterali con tonalità più scure rispetto a quella di fondo, al soffitto e alle pareti.

Ambiente grande e luminoso
Per rendere più intimo un ambiente grande e luminoso bisogna scegliere un colore scuro per il pavimento, lasciando le pareti più chiare.

Angolo da valorizzare
Se si desidera valorizzare una sola parete della stanza o una parte di essa, bisogna dipingere la parete corrispondete di un colore più scuro e a contrasto rispetto alle altre.

scegliere colore pareti casa
Stanza piccola e irregolare
Bisogna utilizzare un solo colore dominante a pavimento se si desidera rendere più uniforme l’aspetto di un ambiente dalla pianta irregolare.

Soffitto molto alto
Per rendere più accogliente una stanza dal soffitto molto alto, bisogna scegliere lo stesso colore per il pavimento e per il soffitto dipingendo anche la parte superiore delle pareti laterali.

Come puoi vedere, sono davvero tante le cose che devi sapere e le regole che devi bilanciare tra loro se vuoi ottenere una casa piacevole da vivere.

Quelli che ti possono sembrare elementi secondari, sono probabilmente quelli che finiscono per farti disinnamorare rapidamente della tua casa.

Per poter progettare ambienti armonici, che ti facciano vivere e sentire bene ogni giorno, è necessario avere un approccio globale che prenda in considerazione sin dall’inizio tutti gli elementi che caratterizzeranno ogni ambiente e, soprattutto, saperli mettere in relazione nel modo corretto.

Ecco perché in Abitativo® non ti proponiamo semplicemente un progetto d’arredo, ma ti accompagniamo lungo un percorso organizzato che consente di creare la tua casa su misura, perfetta per te e per la tua famiglia, senza che alcun dettaglio sia lasciato al caso.

Vuoi sapere quali sono gli altri errori più diffusi nell’interior design e in che modo assicurarti di essere al sicuro?

Scarica la guida Abitativo®!