Articoli

illuminazione indiretta zona living artistica

Illuminazione indiretta del controsoffitto: quando e perché conviene

Se hai la fortuna di possedere un bel controsoffitto, magari in soggiorno, potresti aver accarezzato l’idea di valorizzarlo con l’illuminazione indiretta, al fine di creare una resa più soffusa e ottenere così un effetto piacevolmente suggestivo. Ma sei certo di conoscere tutti gli aspetti relativi a questa particolare tipologia d’illuminazione, inclusi gli eventuali svantaggi?

Noi di Abitativo® abbiamo pensato di fornirti una panoramica completa sull’illuminazione indiretta del controsoffitto, valutando con attenzione i pro e i contro di questa soluzione, con l’obiettivo di rispondere alla domanda più importante: si tratta di una tipologia d’illuminazione realmente conveniente? Scopriamolo!

SCARICA LA GUIDA GRATUITA

Come illuminare il controsoffitto: luce diretta vs luce indiretta

Cominciamo subito con il chiarire che la luce diretta e la luce indiretta vengono usate per scopi differenti. La prima, come s’intuisce chiaramente dal suo stesso nome, è il frutto di una fonte luminosa che illumina la stanza in maniera diretta, focalizzandosi perciò sugli oggetti che si trovano nel raggio del suo fascio luminoso.

Nell’ambito di un controsoffitto, pertanto, questa tipologia d’illuminazione può essere ottenuta attraverso l’installazione dei classici faretti a led che puntano verso il basso, illuminando direttamente tutto quello che si trova lungo la loro traiettoria. Viceversa, per ottenere una luce indiretta, occorre invece che le luci puntino verso l’alto, illuminando direttamente il soffitto, mentre il resto della stanza viene illuminato “di riflesso”, ossia in maniera indiretta.

Come puoi intuire tu stesso, pertanto, si tratta di due differenti modalità d’illuminare l’ambiente, usate per scopi e motivazioni differenti. La luce diretta, diversamente da quella indiretta, offre il merito di valorizzare alcuni punti particolari della stanza. Applicata al controsoffitto del soggiorno, per esempio, potrebbe rappresentare un modo ottimale di valorizzare il divano, illuminandolo dall’altro e trasformandolo così nel focus dell’ambiente.

illuminazione diretta

Un altro perfetto esempio di luce diretta è dato dalla lampada da lettura, progettata per dirigere il proprio fascio luminoso sul libro che stai leggendo, al fine di garantirti la migliore illuminazione possibile ed evitare di affaticarti la vista.

In un certo senso, pertanto, si potrebbe affermare che la luce diretta abbia degli scopi prettamente pratici, seppure possieda anch’essa una sua personale estetica. Estetica che è comunque completamente diversa da quella ottenuta con l’illuminazione indiretta.

Illuminazione indiretta del controsoffitto: quando e perché usarla

Inserire una fonte d’illuminazione indiretta nel controsoffitto significa creare un’illusione di vastità, in quanto la luce ottenuta si sprigionerà nell’ambiente in maniera perfettamente uniforme, sortendo anche una piacevole atmosfera soffusa.

Adottando dei led con una temperatura compresa tra i 2000 e i 3000 gradi Kelvin, oltretutto, la luce emessa risulterà piacevolmente calda: perfetta per valorizzare al massimo l’atmosfera di relax generale.

illuminazione indiretta

A tutto questo occorre poi aggiungere la peculiare estetica garantita da un’illuminazione indiretta che punta al soffitto: l’effetto ottenuto sarà infatti quello di percepire la luce senza però vedere con chiarezza la fonte che la emette, all’insegna di una resa estetica piacevolmente elegante e minimal.

Questo è il motivo per cui, se decidi d’installare una luce indiretta, la “regola” generale prevede molto spesso di servirsi di eleganti barre a led che, installate nel controsoffitto, massimizzano ulteriormente la resa discreta e raffinata di questa particolare soluzione luminosa.

SCARICA LA GUIDA GRATUITA

In conclusione, pertanto, è possibile affermare che l’adozione di un’illuminazione indiretta è consigliata nel momento in cui desideri creare un’atmosfera piacevolmente soffusa, magari in un ambiente come il living o la camera da letto: due stanze solitamente associate al relax. Questo, almeno, se affrontiamo la questione a livello generale.

Perché l’illuminazione indiretta potrebbe non essere adatta a te

Uno dei motivi per cui ti senti affascinato dall’illuminazione indiretta potrebbe essere dettato dal fatto che un tuo amico l’ha adottata per il suo soggiorno e hai apprezzato l’atmosfera che è riuscito a creare. Più semplicemente, potresti aver adocchiato una fotografia su qualche sito web d’interior design, che ti ha spinto a desiderare di ottenere lo stesso effetto anche in casa tua.

Il problema, come purtroppo spesso accade, è che ciò che ti sembra entusiasmante all’inizio, potrebbe invece infastidirti con l’andar del tempo. Fermo restando il fatto che quello che appare bello in casa degli altri o in fotografia non è affatto detto che sortisca lo stesso effetto in casa tua, devi anche tenere conto degli inevitabili “svantaggi” dell’illuminazione indiretta, che si traducono in un ambiente scarsamente illuminato e che alla lunga potrebbe apparirti “spento”.

A differenza della luce diretta, con quella indiretta non potrai mai valorizzare elementi di particolare pregio del tuo soggiorno (come ad esempio il già citato divano), in quanto tutto verrà illuminato allo stesso modo, in maniera perfettamente uniforme, financo monotona.

Con questo, naturalmente, non vogliamo certo affermare che l’illuminazione indiretta rappresenti una pessima soluzione a prescindere. Al contrario: magari è esattamente ciò che serve alla tua casa, o magari no. L’unico modo che hai per esserne certo consiste nell’affidarti alla competenza di un abile interior designer: una persona in grado di effettuare una valutazione accurata della tua casa e delle tue esigenze, stabilendo con sicurezza se l’illuminazione indiretta del controsoffitto possa realmente fare al caso tuo o meno.

L’importanza di un progetto personalizzato di illuminazione indiretta

Partire da un progetto personalizzato rappresenta sempre il modo migliore di muoversi. Noi di Abitativo® ci serviamo infatti di un efficace e comprovato sistema suddiviso in step che, partendo da una Diagnosi iniziale, è in grado di cogliere appieno le tue reali esigenze e necessità, individuando con precisione la soluzione migliore per la tua casa.

Questo discorso si applica ovviamente anche all’adozione della luce indiretta, della quale hai ormai appreso pregi e difetti. Quindi, ora che sei preparato sull’argomento, sei libero di contattarci per parlarne in maniera più “personalizzata” e approntare insieme a noi un progetto pensato su misura per te e per la tua casa! Nel frattempo, se vuoi sapere come lavoriamo:

SCARICA LA GUIDA GRATUITA