Tendenze arredamento 2024: come saranno le nostre case quest’anno?

Con l’arrivo dell’anno nuovo, è inevitabile interrogarsi in merito a quali saranno le tendenze dell’arredamento 2024. Nell’ambito del design d’interni, del resto, colori, materiali, texture e layout tendono a cambiare in base alle mode del momento e alle esigenze delle persone.

Fermo restando il fatto che l’arredamento di una casa dovrebbe sempre riflettere i gusti e le necessità personali di coloro che ci vivono, non c’è nulla di male nel volersi informare in merito ai trend dell’anno, anche solo per trovare la giusta ispirazione. Noi di Abitativo® abbiano quindi individuato i principali trend d’arredamento 2024, svelandoti come andranno a influenzare il design delle nostre case.

SCARICA LA GUIDA GRATUITA

Spazi fluidi e layout aperti

Arredare casa nel 2024 significa anche tenere conto delle invitabili trasformazioni che si sono verificate nelle famiglie: sia relativamente alla loro composizione interna, sia in merito ai nuovi stili di vita condotti dai suoi membri. Le famiglie tradizionali, composte da padre, madre e uno o più figli sono ancora una realtà concreta, ma non rappresentano certo l’unica possibilità.

Molte case sono infatti abitate da coppie senza figli o, al contrario, da famiglie allargate che comprendono anche parenti alla lontana o, ancora, da semplici coinquilini che non hanno alcun legame di sangue. Molte di queste persone, oltretutto, hanno definitivamente rinunciato al lavoro tradizionale in favore dello smartworking: una presa di posizione che andrà inevitabilmente a condizionare anche l’arredamento della casa.

Tutto questo per farti capire che i trend d’arredamento devono necessariamente tenere conto di queste trasformazioni, adeguando gli interni delle abitazioni alle nuove necessità. Gli spazi, per esempio, stanno diventando via via più fluidi e aperti: una soluzione che si traduce sempre più spesso nell’adozione degli open space. La cucina, del resto, non viene più intesa come un ambiente chiuso e separato dagli altri ma, al contrario, come parte integrante dell’ambiente, all’insegna di un continuum stilistico privo di barriere.

Questa, ad ogni modo, è soltanto una delle tante tendenze arredamento 2024 che, in quanto tale, non dovrebbe mai scontrarsi con i tuoi gusti personali e con le tue reali esigenze. Se per te la cucina rappresenta un mondo chiuso e slegato dal resto della casa, allora dovresti arredarla secondo queste caratteristiche, anziché seguire una moda che non ti appartiene.

E, sempre relativamente agli spazi aperti, un’altra novità dell’arredamento 2024 riguarda la necessità di adottare soluzioni multifunzionali, con mobili e accessori in grado di soddisfare più esigenze contemporaneamente. Librerie che fungono da separé tra gli ambienti, porte scorrevoli in stile minimal e spazi che sfociano nelle aree esterne rappresentano tutti trend sempre più in voga che, esattamente come la cucina open space, sei libero di adottare o meno a seconda dei tuoi specifici gusti e bisogni.

Tendenze arredamento 2024: colori e materiali

Come ogni anno, anche il 2024 ha il suo colore Pantone di riferimento che, nello specifico, prende il nome di “Peach Fuzz”. Si tratta di una nuance piacevolmente calda e delicata, le cui sfumature ricordano quelle di una pesca matura. Questa, tuttavia, non sarà l’unica tonalità che andrà di moda quest’anno. Durante il Salone del Mobile 2023 sono infatti state rivelate le tinte dominanti del 2024, vale a dire:

  • giallo senape;
  • marrone scuro;
  • blu petrolio;
  • blu cobalto;
  • verde prato;
  • verde muschio;
  • terracotta.

Quest’ultima, in particolare, sarà accompagnata da una serie di sfumature terrose, nonché dai colori appartenenti allo spettro del rosso, all’insegna di un anno caratterizzato da tonalità particolarmente vivaci.

tendenze 2024 pantone

Ma il 2024 sarà caratterizzato anche da credi importanti, destinati a influenzare sempre di più la vita delle persone. Ci riferiamo ovviamente alla sostenibilità: un valore che sta già condizionando in modo massiccio molti campi e settori, incluso quello dell’interior design.

Quest’anno, pertanto, verranno predilette soluzioni e materiali eco-friendly, come ad esempio il legno, la pietra naturale e l’elegante marmo. Anche il gres porcellanato si sta tuttavia facendo largo tra i rivestimenti di maggior impiego, in virtù della sua resistenza e della capacità d’imitare perfettamente materiali di pregio.

La netta predilezione per i materiali sostenibili, inoltre, sta portando anche a rinunciare al consumismo in favore del recupero degli oggetti, all’insegna di uno stile che strizza l’occhio al vintage, nonché delle decorazioni artigianali. Da qui la tendenza ad arredare casa con pezzi unici fatti a mano da artisti e designer, riscoprendo così il piacere di possedere accessori 100% unici.

Stili d’arredo 2024: a trionfare sono il cottagore e il quiet luxury

Accanto allo stile minimal, nel 2024 si affermeranno due nuove tendenze, per certi versi agli antipodi:

  • cottagore;
  • quiet luxury.

Il primo non è altro che il naturale risultato della già citata predilezione per il legno e per l’artigianato, traducendosi in uno stile d’arredo che richiama la filosofia country e gli arredamenti retrò, senza tuttavia rinunciare alle comodità tipiche di una casa contemporanea.

Lo stile quiet luxury, al contrario, riprende vagamente gli stilemi della filosofia minimalista, puntando ad arredare gli ambienti con pochi e ricercati oggetti, all’insegna di una grande attenzione ai dettagli e con l’obiettivo di dare vita a una casa caratterizzata da un’eleganza semplice e discreta.

SCARICA LA GUIDA GRATUITA

Come puoi osservare tu stesso, pertanto, le tendenze dell’arredamento 2024 sono tante e diversificate. Il segreto consiste nel prenderle esattamente per ciò che sono: semplici trend ai quali ispirarsi che, in quanto tali, non è affatto detto che vadano bene per la tua casa.

Le tendenze arredamento 2024 vanno bene per te?

Come ti abbiamo già spiegato nell’introduzione, il fatto che vada di moda un certo stile d’arredamento o uno specifico colore non significa certo che tu debba sentirti obbligato ad adottarli per la tua casa. D’altro canto, se hai intenzione di avviare un progetto d’arredo, è perfettamente normale che tu senta il bisogno di spulciare la rete alla ricerca di consigli di interior design.

Ricordati però che un consiglio è tale soltanto quando “consiglia” e non impone. Se, pertanto, dovessi malauguratamente avere a che fare con un progettista un po’ troppo “fissato” con le tendenze d’arredamento 2024, ritieniti legittimato a fuggire a gambe levate! Un professionista degno di questo nome, infatti, non cercherebbe mai di venderti soluzioni che non ti piacciono o che non senti realmente “tue”.

Questo è il motivo per cui ad Abitativo®, prima di dare il via a un qualsiasi progetto d’arredo, ci impegniamo a conoscere approfonditamente le persone che ce lo richiedono, al fine di capire bene quali sono i loro gusti ed esigenze. Questa prima fase del lavoro, che noi chiamiamo “Diagnosi”, ci serve per lavorare nel rispetto dei nostri clienti, aiutandoli anche a capire meglio i loro reali desideri e necessità.

Solo in questo modo, infatti, potrai facilmente individuare se tra i trend 2024 ce n’è davvero qualcuno in grado di fare al caso tuo o, al contrario, se è meglio lasciarli perdere in favore di qualcosa che ti rappresenti di più. Quindi, ora che ti sei fatto un’idea di quali sono le tendenze di quest’anno, non ti resta che trovare quelle che (eventualmente) potrebbero funzionare a casa tua, scoprendolo attraverso il Sistema Abitativo®.

SCARICA LA GUIDA GRATUITA