Tonalità del legno: come abbinarle in modo stiloso e personalizzato

Come abbinare tra loro le diverse tonalità del legno? Se ti sei posto questa domanda, significa che stai pensando di adottare questo bellissimo materiale per l’arredamento di casa tua. Del resto, come darti torto? Con le sue sfumature corpose e i colori versatili che lo caratterizzano, il legno è in grado di creare un piacevole senso di calore e accoglienza, arricchendo gli ambienti di stile e bellezza.

Il segreto, ovviamente, consiste nell’abbinare correttamente tra loro le varie nuance, all’insegna di una resa estetica unica e personalizzata. Ecco perché noi di Abitativo® abbiamo raccolto per te una serie di consigli che potrebbero aiutarti a perseguire l’obiettivo, agendo nel rispetto dei tuoi gusti e preferenze.

SCARICA LA GUIDA GRATUITA

Tonalità e colori del legno: conoscerli per abbinarli

Per abbinare correttamente le varie tonalità del legno, è d’importanza fondamentale sapere quali sono, così da avere un’idea precisa in merito alle soluzioni a tua disposizione. In linea di massima, è possibile operare una netta distinzione tra:

  • legni scuri;
  • legni chiari;
  • legni medi;
  • legni esotici.

Nella prima categoria si collocano essenze quali il mogano e il palissandro, mentre nella seconda rientrano legni altrettanto noti come la betulla e il pino. Tra le essenze di colore chiaro figurano anche i legni bianchi, mentre in quelli di colore “medio” si collocano i legni a metà dello spettro cromatico, come ad esempio la quercia rossa.

Per finire, i legni esotici comprendono raffinate essenze straniere come il teak, il koa e il sempre più diffuso bambù. Naturalmente si tratta soltanto di alcuni esempi, in quanto i toni del legno possono variare anche all’interno della stessa specie in base a fattori quali area di provenienza, età del legno ed eventuali trattamenti applicati. Allo stesso modo, è possibile suddividere le varie essenze anche a seconda del loro colore, distinguendo tra:

  • legni caldi, come il rovere naturale, il ciliegio e il faggio;
  • legni neutri, come il frassino, il testa di moro e il noce americano;
  • legni freddi, come l’acero bianco, l’erice e l’olmo grigio.

Questo solo per darti un’idea delle infinite soluzioni a tua disposizione e delle conseguenti difficoltà che potresti incontrare nello stabilire come abbinarle tra loro.

Come abbinare tra loro le essenze lignee

Come qualsiasi altro aspetto dell’arredamento di casa, anche l’abbinamento delle tonalità del legno dovrebbe innanzitutto riflettere le tue preferenze e necessità. Ciò significa che non esiste un abbinamento migliore di un altro, ma solo quello che si accorda meglio alle tue personali esigenze. Chiarito questo, ad ogni modo, potrebbe esserti utile lavorare con un minimo di metodologia, quantomeno per avere una base da cui partire.

Quando si tratta di abbinare diversi tipi di legno, infatti, una soluzione particolarmente gettonata consiste nel partire da una tonalità dominante, adottandola per le superfici principali dell’ambiente, come le pareti e/o il pavimento. Osserva per esempio questo progetto di Abitativo®:

tonalità legno

Questo living si caratterizza per l’adozione di un legno chiaro, più specificatamente rovere naturale, usato per rivestire tanto il pavimento quanto il mobile che ricopre l’intera parete. La tonalità viene inoltre ripresa anche dal tavolino dietro il divano, che funge così da raffinato “spartiacque” tra il soggiorno vero e proprio e la cucina, all’interno della quale dominano invece i toni neutri del grigio.

SCARICA LA GUIDA GRATUITA

Il suggestivo contrasto che si viene a creare e che alterna piacevolmente colori caldi e colori neutri è ravvisabile anche in altri ambienti della casa, come ad esempio la camera da letto. Anche qui, infatti, i toni caldi del rovere naturale risultano dominanti, ma vengono dolcemente stemperati dall’inserimento di elementi sui toni del grigio come il comodino, i tendaggi e il letto stesso.

tonalità legno

Questa filosofia di contrasto prosegue fedelmente anche in bagno. Anche qui ritroviamo infatti la consueta predominanza del rovere chiaro, in netto contrasto con la parete grigia antistante, all’insegna di uno stile coerente con il resto dell’abitazione.

tonalità legno

Uno dei principali consigli nell’ambito dell’abbinamento delle tonalità del legno, del resto, prevede di creare uno stile d’arredo il più possibile uniforme e di mantenerlo tale per i vari ambienti della casa. “Equilibrio” è la parola d’ordine da tenere presente, bilanciando correttamente i vari colori e tonalità, in modo da creare un effetto armonioso che si sposi con gli arredi preesistenti.

Un’altra dritta prevede invece di non esagerare con le essenze lignee. Se, infatti, è vero che molte di esse si mischiano bene tra loro, è altrettanto assodato che staccare con un materiale diverso ti permette paradossalmente di esaltare ancora di più la bellezza e il calore del legno.

Del resto, come avrai senz’altro notato, i progettisti di Abitativo® hanno adottato proprio questo escamotage, accostando il rovere chiaro al gres, e contrastando tra loro non soltanto i colori, ma anche i materiali.

Scopri gli abbinamenti in legno perfetti per te!

I consigli che ti abbiamo elargito finora sono ovviamente da intendersi alla stregua di semplici spunti che, in quanto tali, non è affatto detto che corrispondano al progetto che avevi in mente e che pensavi di realizzare. Uno dei principali vantaggi del legno, del resto, è dato proprio dalla sua incredibile versatilità: una caratteristica che ti permette di sfruttarlo nella maniera che preferisci, soprattutto nell’ambito di un progetto d’arredo.

Questo è il motivo per cui ci serviamo di Abitativo®, un efficace sistema suddiviso in 12 step il cui obiettivo non è semplicemente quello di individuare i migliori abbinamenti tra le varie tonalità del legno, bensì di trovare quelli perfetti per te e per la tua casa. Per farlo, iniziamo sempre da una Diagnosi personalizzata, che ci permette di capire quali sono le tue specifiche esigenze e di approntare un progetto che le rispecchi al 100%.

Questo discorso vale sia che si tratti di arredare la casa sui toni del legno, sia con qualsiasi altro materiale e/o abbinamento tu abbia in mente. Quindi, ora che conosci con precisione quali sono le essenze e i colori del legno, non ti resta che scegliere quelli che preferisci, e affidarti a noi per realizzare il tuo progetto d’arredo. Scopri come facciamo scaricando la nostra guida gratuita!

SCARICA LA GUIDA GRATUITA