Vasche freestanding: misure e caratteristiche di una soluzione sempre più in voga

vasca freestanding

Tra le soluzioni maggiormente adottate nei bagni moderni, figurano sicuramente le vasche freestanding. Come s’intuisce chiaramente dal loro nome, si tratta di vasche da bagno che, diversamente da quelle tradizionali, vantano una collocazione completamente indipendente, che ti permette di sistemarle a tuo piacimento in qualsiasi punto del bagno.

Data la loro peculiarità e i vantaggi che possono offrire, queste vasche stanno vivendo un vero e proprio momento di gloria. Prima di decidere di adottarne una per casa tua, ad ogni modo, dovresti quantomeno approfondire la sua conoscenza, al fine di capire una volta per tutte se e quanto una vasca del genere possa fare al caso tuo.

SCARICA LA GUIDA GRATUITA

Caratteristiche e dimensioni delle vasche freestanding

Esiste qualcosa di più appagante di un voluttuoso bagno di schiuma, sprofondando piacevolmente nell’acqua calda, al termine di una dura giornata di lavoro? Questa esperienza, che molti danno erroneamente per scontata, è in realtà il risultato della scelta della vasca da bagno giusta: quella in grado di assicurarti il massimo comfort e relax.

Le vasche freestanding hanno il merito di concentrarsi proprio su questi aspetti, svolgendo contemporaneamente anche un’importante funzione decorativa. Del resto, parliamo di complementi d’arredo disponibili in un’incredibile varietà di stili e design, garantendoti così un ampio ventaglio di scelta. A essere standard sono invece le dimensioni. Tendenzialmente, infatti, una vasca freestanding presenta le seguenti misure:

  • una lunghezza compresa tra i 150 cm e i 180 cm. Le vasche più corte (di circa 150 cm) sono ideali per i bagni piccoli, mentre quelle più lunghe (fino a 180 cm o più) offrono uno spazio maggiore per il relax, pur necessitando di bagni più ampi;
  • una larghezza tra i 70 cm e gli 85 cm;
  • un’altezza media che si situa tra i 58 cm e i 70 cm;
  • una profondità interna compresa tra 40 e 50 cm.

vasca freestanding in bagno

Va da sé che, trattandosi di misure standard, potrebbero non soddisfare le tue aspettative, né risultare conformi alle dimensioni del tuo bagno. In questo caso, il consiglio è sempre quello di affidarti al parere di un abile progettista, che saprà senz’altro aiutarti a trovare la vasca freestanding più rispondente alle tue necessità, a maggior ragione se devi inserirla in un bagno di piccole dimensioni.

Vasche freestanding: considerazioni sullo spazio

La passione per le vasche freestanding spesso esplode per caso. Magari vai a trovare un amico nella sua casa nuova, chiedi gentilmente di usare il bagno e…. voilà! Eccola lì, la vasca dei tuoi sogni, che fa bella mostra di sé al centro della stanza.

In situazioni di questo tipo, pensare “La voglio anch’io!” è del tutto normale. Il problema scatta nel momento in cui dai per scontato che, come sta bene nel bagno del tuo amico, automaticamente farà lo stesso effetto anche nel tuo: nulla di più sbagliato!

Devi infatti sapere che i complementi d’arredo non sono belli a prescindere, ma lo diventano  una volta inseriti nel contesto giusto. Tradotto, significa che la vasca freestanding di cui ti sei perdutamente innamorato, inserita nel tuo bagno, potrebbe sortire tutt’altra resa! Ma quindi come si fa a essere certi che questa tipologia di vasca sia la soluzione giusta per noi e per il nostro bagno?

Come ti abbiamo già spiegato, la cosa migliore da fare in questi casi consiste nel sottoporre le proprie idee a un professionista del settore, il quale ti aiuterà a capire come sfruttare a tuo vantaggio questo peculiare complemento d’arredo, rendendolo “a misura tua”.

SCARICA LA GUIDA GRATUITA

In linea di massima, la prima cosa da fare prevede di considerare lo spazio che hai effettivamente a disposizione e quello che dovresti comunque garantire. Le dimensioni del bagno, infatti, non rappresentano l’unico parametro da tenere in considerazione. In aggiunta a questo fattore, dovresti infatti tenere presente:

  • lo spazio per la circolazione intorno alla vasca, fondamentale per muoversi liberamente. A tal proposito, si raccomanda di lasciare almeno 60 cm di spazio libero su tutti i lati della vasca accessibili, facilitando così l’ingresso e l’uscita dalla stessa, e garantendo anche una pulizia più agevole;
  • lo spazio per gli accessori e la rubinetteria che, in alcuni casi, potrebbero richiedere della metratura aggiuntiva;
  • lo spazio visivo, fondamentale per valorizzare l’estetica della vasca e quella generale del bagno, onde evitare un antiestetico senso di soffocamento.

vasca freestanding spazio

Considerazioni di questo tipo rivestono un’importanza fondamentale in qualsiasi bagno e situazione, ma valgono ancora di più nel momento in cui disponi di un bagno di piccole dimensioni.

In questo caso, infatti, dotarlo di una vasca freestanding potrebbe apparirti come una sfida impossibile, ma la verità è che, quando si parla d’interior design, d’impossibile non esiste quasi nulla. Il trucco consiste infatti nell’adottare piccole strategie in grado di trasformare l’impossibile in possibile.

Al di là del fatto che, come ti abbiamo già spiegato, esistono anche i modelli su misura, puoi  sfruttare le collocazioni strategiche, optando ad esempio per una vasca freestanding a parete, magari posizionata sotto la finestra. Così facendo, inoltre, potrai installare sul muro anche la rubinetteria e risparmiare ulteriore spazio.

Vasca freestanding: trova quella perfetta per te!

Come dovresti ormai aver capito, scegliere d’installare una vasca a libera collocazione, o perfino una vasca freestanding con idromassaggio incluso, non è una decisione da prendere a cuor leggero. Come qualsiasi altro nuovo elemento, infatti, una vasca del genere finirebbe inevitabilmente per influenzare l’arredo preesistente del bagno, motivo per cui dovresti innanzitutto garantire un inserimento armonioso.

Nel caso in cui la sistemazione della vasca avvenga invece nell’ambito di una ristrutturazione, servirebbe ancora più riguardo, studiando un progetto nel quale ogni elemento rivesta la stessa importanza: dagli impianti ai sanitari, vasca freestanding inclusa. Questa è infatti l’unica maniera per assicurarti una vasca a libera collocazione in grado d’integrarsi perfettamente nel tuo bagno, rispondendo appieno alle tue necessità: obiettivo che puoi facilmente perseguire affidandoti al nostro Sistema Abitativo®.

Attraverso i suoi 12 step, infatti, siamo in grado di elaborare progetti personalizzati con soluzioni su misura, appositamente studiate per coloro che ce ne fanno richiesta. Ciò significa che noi non ci limitiamo a installare una vasca freestanding, bensì installiamo la “tua” vasca freestanding: l’unica e sola perfetta sia per il tuo bagno, sia per le tue necessità.

Quindi, ora che ti sei fatto una panoramica precisa delle caratteristiche di questa vasca, non hai che da rivolgerti a noi per installarla nel tuo bagno o, in alternativa, per installare la vasca che si adatta meglio ai tuoi gusti e desideri. Scopri come lavoriamo:

SCARICA LA GUIDA GRATUITA